MUSTILLO (PC): «ZINGARETTI EVITI SVENDITA DEL PATRIMONIO ATER».

«Serve chiarezza sul debito dell’ATER ma serve evitare un fallimento che andrebbe solamente a vantaggio dei soliti gruppi privati che vogliono mettere le mani sul patrimonio immobiliare pubblico a prezzi stracciati. La Regione deve evitare di risolvere questa situazione con l’ennesima svendita, che otterrebbe come risultato il peggioramento ulteriore della crisi abitativa a Roma e nel Lazio. Le notizie che giungono dalla giunta Zingaretti sono preoccupanti». Così Alessandro Mustillo, segretario romano del Partito Comunista. «Tra le prime misure è necessario un tavolo tra Stato, Comune e Regione per compensare i rispettivi crediti/debiti e quelli delle proprie società controllate, altrimenti si continuerà a garantire solo profitti alle banche con gli interessi su prestiti gonfiati. Non dimentichiamoci che gran parte del debito di ATER riguarda imposte non pagate al comune di Roma. Poi – conclude Mustillo – è necessario che l’ATER si occupi realmente della sua missione e pensi all’edilizia popolare. Abbassare i costi degli alloggi popolari, garantire servizi effettivi ed esigere i giusti pagamenti, abbassare gli affitti degli immobili commerciali per far diminuire i prezzi di mercato a Roma. L’azienda pubblica dell’edilizia deve entrare in conflitto con gli interessi privati, altrimenti con una politica succube ai privati si producono questi disastri».

Leave a Reply